GESTIONE DELLE PARASSITOSI NELL’ALLEVAMENTO BIOLOGICO

28 febbraio 2013 | Scritto da Chiara in Eventi in Italia

Alpeggio(sale)1

Diffondiamo con piacere la notizia di questo evento patrocinato da SIVtro VSF Italia, che rispecchia un modo diverso di pensare la veterinaria, alternativo, sostenibile per l’ambiente, per gli animali e per l’uomo. Un modo di pensare ed agire per il bene del pianeta con una visione a lungo termine delle conseguenze delle nostre azioni, soprattutto come veterinari, allevatori, produttori.

Percorsi di salute: il gesto consapevole, come gestire il problema delle parassitosi in modo integrato ed ecosostenibile.

Tenuta di Paganico,Scuola CIMI-Koinè, SIOV – Dipartimento Animali per il sostentamento agro-alimentare, Zootecnia e Biologico 

Le malattie parassitarie possono determinare diminuzione del benessere animale, rischi sanitari, diminuzione delle produzioni zootecniche. La lotta alle parassitosi è affidata per lo più all’utilizzo di antiparassitari di sintesi ad ampio spettro somministrati in maniera routinaria, tale pratica è costosa per l’allevatore, provoca gravi problemi di farmacoresistenza e  ha un forte impatto ambientale. Basti pensare che le avermectine arrivano ad inquinare le acque potabili e uccidono numerose specie di invertebrati importanti per l’equilibrio di ecosistemi sia acquatici che terrestri.   P1000837 Vi sono pratiche mediche e gestionali tramite le quali si possono gestire le parassitosi in maniera economica ed eco-sostenibile, partendo dal presupposto dell’importanza di una corretta diagnosi parassitologica. La Tenuta di Paganico, sede del seminario, è una azienda agrozootecnica biologica nella quale vengono allevati bovini, suini e cavalli, la cui alimentazione prevalente è a base di pascolo. Nella azienda non si fa ricorso a trattamenti antiparassitari routinari, ma si effettua un monitoraggio parassitologico, in base al quale si predispongono strategie ambientali, piani di profilassi omeopatica e trattamenti fitoterapici. In tal modo si prevengono rischi sia sanitari sia zootecnici. Relatori: Francesca Pisseri (Scuola CIMI-Koinè), Claudio De Liberato (Istituto Zooprofilattico Sperimentale Lazio e Toscana),  Jacopo Goracci (Tenuta di Paganico) E con i contributi di: Carla De Benedictis, Maria Novella Uzielli, Pietro Venezia.

ARGOMENTI DEL SEMINARIO

  • Cicli biologici dei principali parassiti dei ruminanti, del suino, del cavallo, pollo e coniglio; relazione tra parassiti ed ecosistema.
  • Analisi parassitologiche qualitative e quantitative, cenni sulle metodiche e interpretazione dei risultati.
  • Clinica veterinaria delle malattie parassitarie.
  • Valutazione dei rischi zootecnici e sanitari in base ai risultati delle analisi parassitologiche, ai dati clinici e ambientali.
  • Implementazione di un piano di monitoraggio parassitologico aziendale: calendario e tipo di indagini parassitologiche da effettuare.
  • Elaborazione del piano aziendale degli interventi preventivi e terapeutici.
  • Gestione agronomica integrata per il controllo delle parassitosi.
  • Foraggi nutraceutici per il controllo delle parassitosi.
  • Prevenzione e terapia basate sull’utilizzo di omeopatia e fitoterapia per quanto riguarda bovini, ovini, caprini, suini, cavalli, polli, conigli.
  • Utilizzo terapeutico degli oli essenziali per uso esterno e di alcuni fitoterapici come integratori alimentari.
  • Prescrizione omeopatica unicista del rimedio di fondo del gruppo per il controllo delle parassitosi.
  • Osservazioni ed esercitazioni in campo.

SIOV aderisce al progetto accademia bio (www.accademiabio.org) per la promozione della formazione in ambito biologico: introduzione agli obiettivi del progetto.

Gli argomenti del corso riguardanti le parti mediche saranno svolte in sessione separata rivolta solo ai medici veterinari.
Il percorso di salute da noi proposto non coinvolge solo l’animale ma anche l’ambiente, l’allevatore ed i consumatori. La formazione dei tecnici abbinata all’informazione dell’allevatore e del consumatore rappresenta l’unico freno all’uso indiscriminato di farmaci che compromette la salute umana, la salute animale e genera parassiti resistenti.
informazioni utiliData:  6-7 aprile  2013 Orari: sabato10.30-13.30 | 14.30-19.30 | domenica 9.30-13.30 Sede: Tenuta di Paganico, Via della Stazione, 10, Paganico (Grosseto) A chi è rivolto il corso: medici veterinari,agronomi, biologi.
La prenotazione è obbligatoria, e deve pervenire alla segreteria organizzativa entro il 20 marzo 2013, inviando domanda di iscrizione.
contattiSegreteria organizzativa: Pietro Venezia tel 3405929368   e mail : omeopatia@pietrovenezia.it Carla De Benedictis  cell 3408527786   email: carladebene@gmail.com
Costi: 100 euro più IVA, 120 se l’ iscrizione avviene in sede del seminario Sconto del 30% a studenti e laureati da meno di due anni Modalità di pagamento: Bonifico Bancario intestato a Tenuta di Paganico Società Agricola Spa  Monte dei Paschi di Siena – Filiale di Paganico (GR), C/c n. 6.17, ABI: 01030, CAB: 72233, IBAN : IT 76 X 01030 72233 000000000617, BIC: PASCITM1G83. Alloggio e vitto:presso laTenuta di Paganico: lunch sabato: 15€ a persona; cena sabato: menu alla carta; pernottamento in doppia 35€ a persona; pernottamento in doppia ad uso singolo 45€ a persona prima colazione domenica 5€ a persona; lunch domenica: 15€ a persona. Come arrivare a Paganico: Macchina con possibilità di car-sharing, comunicate alla segreteria la vostra disponibilità di posti in macchina ed il percorso. Treno,la stazione di Civitella-Paganico è accanto alla sede del seminario, si trova sulla linea ferroviaria Siena-Grosseto, che a Siena trova coincidenze con treni provenienti da Firenze-Bologna-Milano, e a Grosseto(o Montepescali) con treni provenienti da Roma e da Pisa-Genova. Prenotazione ospitalità: Società Agricola S.p.A.
Via della Stazione, 10 
58045 Paganico (GR) 
tel +39.0564.905008 
fax +39.0564.905669
mob +39.334.6296798
agriturismo@tenutadipaganico.it 
www.tenutadipaganico.it 
P.IVA e C.F. 00100000538 Scarica qui la brochure e la scheda di iscrizione:

Rispondi

close