La valutazione del benessere animale

25 febbraio 2016 | Scritto da Chiara in Notizie

La valutazione del BENESSERE ANIMALE è un argomento che crea da diversi anni moltisismi dibattiti.

Si parte spesso da prospettive diverse, da tipologie di allevamento più o meno accettate, dalla discussione sull’etologia ed il comportamento “naturale” degli animali.
La questione si rivela molto complessa.Alpeggio(sale)1

VSF ha tra i suoi pilastri fondamentali anche quello del benessere animale. Il trattato di Lisbona ha ufficialmente dichiarato l’animale “essere senziente”. VSF sceglie di adottare le 5 libertà di Brambell, considerando che l’etica ed il ruolo del veterinario sono fondamentali per garantirne l’applicazione con competenza e contestualizzarle.

Di questo si è discusso anche con Slow Food nell’occasione di Cheese 2015 a Bra. C’è molto lavoro da fare in questo senso ed è necessario avere un confronto anche con gli allevatori relativamente alle pratiche di allevamento più corrette da adottare.

Trovate in questo articolo un breve resoconto del meeting durante il quale si è fatto riferimento ad una ricerca commissionata dall’EFSA relativa al benessere delle vacche da latte negli allevamenti familiari.

Gli esperti dell’EFSA concludono, in questa ricerca, che “i fattori che influenzano il benessere delle vacche da latte nei piccoli allevamenti sono gli stessi che valgono per altri sistemi di allevamento. Il parere scientifico pubblicato passa in rassegna una serie di informazioni sugli allevamenti di piccole dimensioni e propone uno strumento per valutare il benessere delle vacche.

Il dibattito non è finito…

 

Rispondi

close