PROGETTO SICUREZZA ALIMENTARE NELLA REGIONE DI TIRIS-ZEMMOUR, MAURITANIA - 13° REPORT

2 marzo 2016 | Scritto da Alberto Dambrosio in Notizie

GENNAIO 2016

mauri_luglio2

Durante la seconda settimana di Gennaio si é svolto il Comité de Pilotage che ha visto coinvolte le autorità locali, Africa 70 ed ONGAdid. Durante il comitato é stato fatto il punto sull’avanzamento del progetto, sulle attività svolte e quelle in programma. Per quanto riguarda la componente veterinaria é stato esposto il piano d’azione della delegazione del Ministero dell’allevamento qui a Zouerate. In particolar modo é stata sottlineata l’importanza della messa in atto di alcune azioni tra le quali:

  • realizzazione e pianificazione di uno studio di epidemiosorveglianza per le malattie contagiose a dichiarazione obbligatoria quali Pastorellosi, Pleuropolmonite Contagiosa dei ruminanti, Rift Valley Fever (RVF) e Peste dei Piccoli Ruminanti (PPR);
  • lotta al randagismo, problema molto sentito nelle tre municipalità della regione;
  • controlli al macello con ispezione ante e post mortem degli animali;
  • sensibilizzazione della popolazione sull’utilizzo di medicinali veterinari in particolar modo antibiotici e antiparassitari, il cui uso da parte dei proprietari degli animali spesso non si attiene a dosi e tempi di sospensione corretti.

Per tutte le attività veterinarie elencate durante il comitato, la delegazione regionale ha chiesto il contributo diretto di Africa70 e VSF Italia sia da un punto di vista organizzativo che di gestione delle varie attività.

Durante il comitato é stato anche esposto lo studio diagnostico partecipato sulle dimensioni della povertà nell’area d’intervento svolto da esperti selezionati da ONGAdid. Lo studio, estremamaente dettagliato, ci ha permesso in primo luogo di meglio comprendere quale sia la situazione socio-economica attuale nelle tre municipalità della regione, di capire quale impatto le attività finora svolte dal progetto abbia avuto sulle condizioni di vita dei beneficiari ed ha fornito utili indicazioni sulla migliore strategia da intraprendere per il futuro. Tali informazioni ci permetteranno, durante il terzo anno di progetto, di perseguire e implementare le attività di successo ed eventualmente di rivedere quelle che richiedono di essere migliorate per meglio rispondere alle esigenze dei beneficiari più vulnerabili.

vai alla pagina del progetto 

Rispondi

close