PROGETTO SICUREZZA ALIMENTARE NELLA REGIONE DI TIRIS-ZEMMOUR, MAURITANIA 18° REPORT

15 settembre 2016 | Scritto da Alberto Dambrosio in Notizie

Giugno/Luglio/Agosto 2016

Moringa che passione

mauri18_1

La pianta di Moringa (Moringa oleifera), leguminosa dalla rapida crescita e dall’alto valore nutrizionale, ha riscosso davvero un grande successo nella Regione Tiris-Zemmour. A Zouerat nei mesi di giugno e luglio sono state distribuite 450 piante alla popolazione, i beneficiari sono stati scelti sulla base della vulnerabilità economica.

mauri18_2

A fine aprile abbiamo visto nascere i primi germogli e attualmente siamo al secondo giro di distribuzione presso le famiglie beneficiare della municipalità di F’derik dove le piante sono state donate a chiunque ne facesse richiesta. A oggi possiamo trovare piccoli alberi di Moringa all’ingresso del comune di Zouerat, presso la radio locale, presso i domicili dei nostri beneficiari e nel giardino che ha accolto il vivaio e le piante in crescita in questi mesi!

mauri18_3

La distribuzione è stata preceduta da una campagna di sensibilizzazione sulle proprietà nutrizionali e sulle modalità di cura della pianta; all’inaugurazione delle giornate di distribuzione hanno partecipato con interesse anche le autorità locali.

mauri18_4

Lo sapevate che i semi di moringa possono essere utilizzati anche per la depurazione delle acque? I semi di moringa, e  «in particolare una sostanza proteica contenuta all’interno di essi, funzionano come un depuratore naturale per l’acqua, attraendo a sé le particelle di sporcizia».

Tutti vogliono fare « il pieno » di moringa e noi siamo pronti! Con il presente articolo cogliamo l’occasione per ringraziare il nostro agronomo locale che ci ha seguito in tutti questi mesi! Grazie Sidi! Con il suo enorme contributo e la sua professionalità, oggi possiamo vantare anche un sistema d’irrigazione goccia a goccia (modello californiano) che permette di irrigare le piante con un consumo minimo di acqua, in un grande giardino a Zouerat.

mauri18_5

Ma le nostre attività non finiscono qui! Il mese di agosto è stato importante per la formazione di alcune cooperative di donne sulle pratiche d’igiene della trasformazione degli alimenti; come progetto di sicurezza alimentare, sono state selezionate alcune attività che potessero in un futuro, generare reddito, legate alla trasformazione di proteine animali, tradizionalmente molto consumate in quest’ ambiente a prevalenza arido-desertica.

mauri18_6

Già dalla prossima newsletter potremo mostrarvi i primi prodotti; i laboratori attivati sono in particolare destinati all’essiccazione della carne, alla trasformazione del latte in un particolare latte cagliato e yogurt, legati al consumo locale (avremo yogurt di dromedaria !!) e alla preparazione del cous cous, che accompagna la maggior parte delle pietanze locali. Ai prossimi aggiornamenti dal deserto mauritano e…. speriamo di avervi fatto venire l’acquolina!

vai alla pagina del progetto

Una Risposta

  • Antonella Selva scrive:

    Sono Rafia complementi a la squadra bravi e tanti belle cose con l’esperanza di trovarci insieme in un percorso di svelupo come quello realizzato insieme e dove abbiamo imparato molte cose , un saluto particulare al Grande Pietro Anna e Ale.
    buona fortuna a tutti.



Rispondi

close